NEWS & MEDIA

19 maggio 2021

Alle origini di Raffaello: lo Stendardo della Santissima Trinità


Haltadefinizione digitalizza l’unica opera dell’Urbinate presente a Città di Castello prima del restauro e in previsione della mostra “Raffaello giovane”.

MicrosoftTeams image 6

Dopo la recente e ambiziosa operazione di ricollocazione del clone dello Sposalizio della Vergine nella Chiesa di San Francesco, prosegue la proficua collaborazione tra Città di Castello e Haltadefinizione,  insieme al lavoro sullo Stendardo della Santissima Trinità.

L’opera, una delle primissime attribuzioni a Raffaello, è stata digitalizzata in gigapixel prima dell’intervento di restauro condotto dall’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (ISCR) in vista della mostra “Raffaello giovane a Città di Castello e il suo sguardo”, curata da Marica Mercalli e Laura Teza, che si inaugurerà il 18 settembre presso la Pinacoteca comunale di Città di Castello.

“E’ importante l’intervento di Haltadefinizione sullo Stendardo per il ruolo che Città di Castello ha avuto nella vita artistica del grande Raffaello ed anticipa una delle opere centrali della mostra prevista a settembre nell’ambito del Cinquecentenario” commenta l’assessore alla Cultura Vincenzo Tofanelli “La mostra è infatti un’occasione importante per approfondire il periodo di formazione tifernate nell’arte di Raffaello. Ringrazio Haltadefinizione per avere condiviso questa valutazione. Spero che la collaborazione possa continuare in nome dell’arte”.

Nonostante gli interventi conservativi che si sono succeduti nel corso dei secoli, il dipinto verte ancora in cattivo stato ed è oggetto di restauro da parte dell’ISCR. Attraverso l’acquisizione con tecnologia gigapixel realizzata da Haltadefinizione, sarà possibile avere un fermo immagine dettagliato dello stato di conservazione appena prima del restauro e una visione ravvicinata della superficie pittorica, che consentirà di mappare in modo approfondito ogni singola pennellata e le crettature con una precisione nell’ordine di decine di micron. In questi casi, l’acquisizione in alta definizione di un’opera d’arte, è un valido supporto per individuare forme di degrado come sollevamenti o distacchi della pellicola.

“Il progetto dedicato al ricollocamento dopo 222 anni del clone dello Sposalizio a Città di Castello, ideato insieme al regista tifernate Giuseppe Sterparelli e realizzato in collaborazione con il Comune e la Pinacoteca di Brera, è stato un grande successo. Siamo felici di essere tornati in città per digitalizzare l’unica opera di Raffaello presente”, afferma Luca Ponzio, fondatore di Haltadefinizione, “l’acquisizione dello Stendardo con le nostre tecnologie d’avanguardia in futuro potrà essere funzionale per il monitoraggio e per la valorizzazione del dipinto. Inoltre, la collettività adesso può accedere alla visione del capolavoro anche a distanza in forma digitale. Tra le straordinarie opportunità che offre la digitalizzazione, spicca quella di essere un prezioso supporto per studiosi e ricercatori di tutto il mondo”.

In occasione dell’anno appena concluso dedicato alle commemorazioni per i 500 anni dalla scomparsa di Raffaello Haltadefinizione ha ampliato il suo catalogo digitale con importanti capolavori del Maestro urbinate.

Immagini per volumi di pregio

Anche il dettaglio più piccolo può essere catturato e inserito nella tua pubblicazione esclusiva.

Contenuti per l'editoria digitale

Un clic per entrare nei capolavori dell’arte.

Servizi di stampa in Fine Art

Il pregio dell’altissima definizione unito alle tecniche più avanzate di stampa Fine Art.

Riproduzioni d'arte in tiratura speciale

Eppure si muove: anche le opere più irraggiungibili diventano accessibili.

Art Experience

L’opera d’arte non va vista, va vissuta.

Proiezioni dinamiche

Una full immersion nell'arte.

Repliche d'arte

A tu per tu con l’opera d’arte.

Progetti su misura

Arte su misura per allestire ogni tipo di spazio.

Allestimenti scenografici

La forza del gigapixel per accompagnare il tuo evento e renderlo davvero unico.

Progetti per il contract

Personalità, colore e dinamismo: dettagli artistici per arricchire ogni spazio commerciale.

Il licensing: come funziona?

Opere d’arte in gigapixel, creatività senza limiti.

Image bank

Più di 500 capolavori dell’arte italiana in HD digitale.

Valorizzazione museale

Un’immagine straordinaria deve poter essere esplorata in modo straordinario.

Campagne di digitalizzazione

L’acquisizione digitale che fa bene all’opera d’arte.

Che cos'è il gigapixel?

Tutto il dettaglio di cui hai bisogno, senza rinunciare alla qualità.

Opere spettacolari da ammirare in classe

Svela in aula i dettagli segreti dei grandi capolavori con Haltadefinizione.

Oltre 600 capolavori al servizio della didattica

Sperimenta nuove forme di apprendimento dal vivo e digitali con Haltadefinizione. 

Pinxit

Arte aumentata a scuola.

Edutainment

Non c’è niente di più coinvolgente dell’arte. 

Gestione diritti

Ti affianchiamo nella gestione dei diritti d’uso per ogni tipo di opera.

Perchè il gigapixel?

Non puoi dire di conoscere un’opera d’arte se non ne hai apprezzato il suo dettaglio più piccolo.

Musei e gallerie

Tutte le collezioni presenti in archivio. 

Il licensing: come funziona

Opere d’arte in gigapixel, digitali e pronte all’uso.

Real High Definition

Digitalizzazione per le opere di piccolo formato.

Large High Resolution

Nessuna opera è troppo grande.

Dispositivo Ripresa Codici

La soluzione perfetta per i libri più antichi.

Virtual 3D Light

La luce giusta per ricostruire la forma.

Fondo Cultura

I custodi siamo noi. E la bellezza è l’Italia

Un’immagine vale più di mille parole

Impiega il linguaggio visivo per insegnare l’arte. Adotta Haltadefinizione.