Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di visita. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Sindone 2.0: l’App ufficiale della Sindone

Nell’era della tecnologia anche la Sindone diventa “2.0” con la prima App ufficiale per dispositivi iOS (iPad e iPhone).

L’Ostensione diventa digitale con Sindone 2.0

Per la prima volta nella storia, l'immagine più dettagliata mai realizzata della Sindone diventa accessibile in tutto il mondo grazie all’App Sindone 2.0. Il processo di digitalizzazione reso possibile dalla tecnologia di Haltadefinizione permette una visione ravvicinata del Telo: ogni particolare del tessuto può essere ingrandito e visualizzato per un'osservazione impossibile anche dal vivo. Una vera e propria “Ostensione digitale”: l'applicazione permette in modo interattivo e dinamico di approfondire la comprensione della Sindone con una vera e propria visita virtuale attraverso quattro percorsi tematici: il racconto dei Vangeli, gli elementi del Telo, gli elementi della figura e gli aspetti scientifici.

Sindone-2.0

Alla scoperta della Sindone

L’App contiene numerose schede di approfondimento relative ai dettagli dell'immagine sindonica, alle indagini scientifiche e alle vicende storiche di cui la Sindone è stata protagonista, a cui è possibile accedere direttamente durante ogni fase della navigazione tematica. Le schede, arricchite da preziose immagini di repertorio e documentali ampliabili sullo schermo, affrontano i temi principali: La Sindone, Linea del tempo, Il telo, Analisi medico-legale, Ematologia, Chimica, Botanica, Carbonio 14, Matematica, Informatica, Fotografia, Conservazione. L’osservazione della Sindone offre occasioni di scoperta inattese, con la possibilità̀ di spostarsi sulla superficie del telo alla ricerca di particolari sconosciuti ai più. Fra questi, ad esempio, le “gocce di cera”: anticamente le ostensioni, private o pubbliche, erano accompagnate da un rituale volto a sottolinearne l’importanza e la sacralità, che prevedeva l’uso di candele; sulla Sindone, in vari punti esterni all’impronta, si notano delle piccole forme tondeggianti che, attraverso il notevole ingrandimento consentito dall’App, si rivelano essere delle macchie di cera, sia rossa sia bianca. Analogamente, il telo presenta alcuni forellini, anche in questo caso visibili solo a notevole ingrandimento. Il dettaglio risale all’Ostensione del 1898, quando, a causa di una errata trasmissione delle misure del lenzuolo, si dovette affrontare urgentemente il problema del fissaggio della Sindone ad un telaio fuori misura. Il problema venne “risolto” con l’impiego di alcune puntine da disegno, le cui tracce sono ancora individuabili in alcuni punti marginali del tessuto.

L’App che diventa strumento di evangelizzazione

La Sindone, il lenzuolo conservato nel Duomo di Torino che, secondo la tradizione, sarebbe lo stesso citato nei Vangeli con cui fu avvolto il corpo di Gesù nel sepolcro, rappresenta senza dubbio uno dei simboli più intensi e noti della cristianità. Benché tale tradizione - pur contando su molteplici riscontri nelle indagini scientifiche compiute - non possa dirsi formalmente provata, la Sindone rappresenta comunque, per le caratteristiche stesse della sua impronta, un rimando diretto e immediato alla Passione di Cristo. Ecco che diviene quindi strumento per la comprensione e la meditazione - “specchio del Vangelo” come la definì Papa Giovanni Paolo II - che in occasione dell’Anno della Fede indetto dalla Chiesa Cattolica si propone quale straordinario veicolo di evangelizzazione. Evangelizzazione che oggi, in tempi di comunicazione globale e tecnologica, non può prescindere da un presidio dei canali di dialogo contemporanei, da una presenza puntuale ed efficace laddove si forma conoscenza, si sviluppano i dibattiti, si confrontano le persone: il web, i social media, la multimedialità.

Le principali caratteristiche dell’app Sindone 2.0:

- Consultazione dell’immagine della Sindone in alta definizione
- Esplorazione libera del Telo in modalità touch screen
- Modalità Full screen
- Visualizzazione del positivo e del negativo fotografico dell'immagine
- Quattro percorsi di lettura guidata dei dettagli e degli aspetti più importanti riguardanti la Sindone
- Approfondimenti sulle analisi scientifiche e la storia della Sindone
- Filtri fotografici per migliorare la leggibilità dell'immagine
- Navigatore interattivo - Disponibile in Italiano, Inglese, Spagnolo, Portoghese e Tedesco

La tecnologia alla base dell’App Sindone 2.0

L’esplorazione della Sindone in digitale tramite l’App è resa possibile dall’immagine ad altissima risoluzione del telo realizzata da Haltadefinizione, grazie a una tecnologia impiegata in campo artistico su opere quali il Cenacolo di Leonardo e le più celebri tele del Botticelli.

Download on the App Store Badge US-UK 135x40